Alimentazione Sana

Zenzero: proprietà e benefici

Lo zenzero è una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, è una spezia piccante dalle note calde e pungenti. 

In questo articolo andremo alla scoperta dello zenzero, i suoi benefici e come assumerlo per godere al meglio delle sue proprietà.

Caratteristiche

Lo zenzero ha una forma irregolare, allungata e bitorzoluta, di colore che va dal marroncino al giallo pallido. Contiene circa 80 kcal per 100 g di prodotto.

Proprietà e benefici dello zenzero

Lo zenzero ha numerosi benefici, eccone alcuni:

  • Antinfiammatorio e digestivo
  • Antiemetica
  • Antinausea e antivertigini: contro disturbi come il mal d’auto, mal di mare, in gravidanza e nausea dovuta a farmaci o sintomi post operatorie.
  • Antibiotico: mantiene in buona salute lo stomaco, intestino e cuore.
  • Afrodisiaco
  • Protettivo della mucosa gastrica
  • Riduce i dolori in persone che soffrono di osteoartrite

Inoltre può essere usato in caso si avvertano sintomi come:

  • Tensione addominale
  • Inappetenza
  • Dolori mestruali
  • Flatulenza,diarrea e coliche
  • Tosse e problemi respiratori
  • Emicrania
  • Diabete
  • Alitosi
  • Influenza

Usi 

In commercio possiamo trovarlo sia in forma di radice fresca o essiccata, in polvere, sotto forma di estratto, come zenzero candito e sotto forma di infusi e decotti. La sua polvere inoltre la possiamo trovare sia in capsule che in compresse.

La dose consigliata di zenzero vanno da 0,5 a 4 grammi di polvere al giorno e per soggetti oltre i 18 anni di età.

Grazie alle sue proprietà fitoterapiche che rende lo zenzero di un sapore pungente viene spesso utilizzato nella cucina orientale come aromatizzante. Utilizzato anche in ambito medico e fitoterapeutico.

Inoltre l’olio essenziale che si può ricavare da questa pianta è l’ideale da utilizzare come tonificante e repellente per gli insetti.

Può essere inserito in numerosi piatti da fresco, tagliato a fette sottili o tritato 

Perfetto da mettere anche nella preparazione di biscotti (pan di zenzero), del Golden Milk e all’interno di numerose ricette di frullati.

Lo possiamo anche trovare come ingrediente principale all’interno di pietanze come il sushi, tartare di carne e di pesce e numerose salse. Inoltre può essere utilizzato anche come aromatizzante per bevande analcoliche, liquori e birre.

Controindicazioni

Coloro che assumono farmaci antinfiammatori o anticoagulanti, che si trovano in stato di gravidanza o che sono in fase di allattamento è meglio consultare il proprio medico in merito alla sua assunzione.

Va limitato o evitato il suo consumo in caso di: 

  • Allergia: poiché lo zenzero può provocare gastrite e ulcere.
  • Presenza di calcoli biliari
  • Bruciori di stomaco
  • Diabete: può aumentare l’insulina

Un’eccessiva assunzione può creare dolori o bruciori di stomaco e disturbi intestinali.

Iscriviti alla newsletter