Food

Quali sono le farine senza glutine più salutari?

Il glutine presente nelle farine dà la consistenza e l’elasticità all’impasto, sofficità e volume nelle preparazioni di torte e panificati.

Se soffriamo di allergia al glutine o siamo sensibili a questo è importante conoscere le varie farine che possiamo usare come alternative, tuttavia non è così semplice sostituire una farina normale con una senza glutine ed avere lo stesso risultato. 

Esistono in commercio numerosi tipi di farine senza glutine da utilizzare in base a ciò che vorremmo preparare, vediamole insieme in questo articolo.

Farine senza glutine quali sono?

Quando ci troviamo davanti alla scelta di una farina senza glutine è importante tenere in considerazione che la farina non abbia subito troppe trasformazioni e che provenga da un singolo ingrediente.

Farina di mandorle

La farina di mandorle non è tanto semplice da trovare ed ha un costo anche relativamente alto rispetto a molte altre farine. Ha un sapore leggermente dolce e viene utilizzata anche da chi segue una dieta chetogenica o paleo. Possiede un ridotto contenuto di carboidrati ed è ricca invece di proteine e grassi buoni. 

Possiamo utilizzarla per la preparazione di muffin, waffle, pancake. Oppure come addensante per salse o polpette e nelle impanature.

Farina di cocco

Prodotta dalla essiccazione e macinazione della polpa di cocco, è povera di carboidrati ma bensì ricca di fibre. Da tenere in considerazione il fatto che è una farina molto assorbente, rispetto a una qualsiasi altra farina. È perfetta nella preparazione di muffin e dolci in generale poiché dona un leggero aroma di cocco.

Farina di grano saraceno

Questa farina deriva dal grano saraceno, definito anche uno pseudo grano. Ricco di fibre, potassio e antiossidanti. Da abbinare ad altre farine più morbide e delicate come quello di riso integrale, poiché di consistenza friabile. Ottima da utilizzare nella preparazione di crepes, waffle e pasta fatta in casa.

Farina di avena 

La farina di avena la possiamo creare comodamente a casa frullando l’avena con un frullatore o mixer. È ricca di fibre, nutrienti ed è molto simile alla farina di grano. Dona morbidezza nelle preparazioni da forno ed ha un sapore delicato, perfetta quindi sia per piatti salati che dolci. 

È importante che prima dell’acquisto sulla confezione venga riportata la mancanza di glutine e che non sia stata realizzata all’interno di stabilimenti che siano a contatto con altri prodotti contenenti il glutine. 

Da utilizzare nella preparazione di biscotti, pane e come addensante di salse.

Farina di patate dolci

Questa farina viene prodotta dalle patate dolci essiccate, è priva di glutine e ricca di proteine e fibre. è inoltre ricca di zuccheri contenuti naturalmente nelle patate dolci. Ottima perciò nella preparazione di muffin, brownies, waffle e pancake, tenendo sempre in considerazione il suo grado di dolcezza e aggiungendo meno zucchero se non si vuole ottenere un risultato troppo dolce.

Farina di riso integrale

Può essere utilizzata in sostituzione della farina bianca con la differenza che ha bisogno dell’aggiunta di più liquidi. Ha un sapore delicato e dona una consistenza morbida nella preparazione di varie ricette. Ottima da utilizzare come addensante per salse, zuppe e sughi oltre che nella preparazione di muffin, biscotti e panificati.

Farina di legumi

Realizzate dalla macinatura dei fagioli essiccati come fave e ceci. Sono ricche di proteine e fibre, da prestare però attenzione al loro sapore che solitamente è quello del legume dalla quale viene ricavato. Utili nella preparazione di ricette salate come addensanti, nei pancake e in ricette come la farinata.

Tra le numerose alternative di farine senza glutine è consigliabile scegliere quelle che hanno come ingrediente il grano intero ed evitare quelli che contengono polveri di latte o leganti particolari. 

In commercio si possono trovare diverse marche e tipologie di farine senza glutine, l’importante è scegliere quelle in base ai nostri gusti e utilizzi.

Lascia un commento e partecipa alla discussione

Iscriviti alla newsletter