Food

Kefir cos’è – come si fa – proprietà e valori nutrizionali

Kefir cos’è ?

Il Kefir cos’è? Quante volte avrai cercato queste 4 parole, e quante altre volte dovrai farlo prima di poter colmare questa tua fame di sapere? In questo articolo andremo a spiegarti che cos’è il Kefir e perché è importante per il nostro corpo. Si potrebbe definire come una bevanda, creata dalla fermentazione di latte unito ad un lievito detto Kefir. Grazie al suo elemento fondamentale, il Kefiran, questo preparato possiede moltissimi nutrienti a differenza del classico latte tradizionale.

Si tratta di un preparato molto antico tipico dei paesi islamici che negli ultimi anni si è diffuso, raggiungendo i palati di tutte le nazioni. Come vedremo il Kefir vanta veramente molti benefici per la salute che spaziano dal farlo essere un semplice integratore di sostanze nutritive fondamentali, fino a supportare il nostro organismo in altri aspetti coadiuvando ad esempio le difese immunitarie.

Adesso che sai cos’è il Kefir andiamo a scoprire come si fa.

fitness-la-palestra-kefir-cos-e-come-si-fa-proprieta-valori-nutrizionali-1

Kefir come si fa

L’elemento fondamentale per la preparazione del Kefir, oltre al Kefiran, è il latte. Questo può sia essere vaccino, che di pecora o anche di capra. I granuli di Kefir contengono al loro interno moltissimi batteri e lieviti che permettono la creazione di questo nettare salutare. Talvolta viene anche preparato con latte vegetale in sostituzione al classico, per ovviare al suo classico gusto molto acidulo e optare invece per qualcosa di più dolce. Il Kefir così preparato è un’ottima fonte di proteine.

Un’altra variante è quella che utilizza l’acqua come elemento da accoppiare al Kefiran. Il preparato finale, in tutte le sue varianti, viene anche usato per preparare piatti più o meno semplici, andando a sostituire ingredienti basilari come lo yogurt.

Oltre ad aver capito il Kefir cos’è e come si fa andiamo ad analizzare le proprietà e i valori nutrizionali.

fitness-la-palestra-kefir-cos-e-come-si-fa-proprieta-valori-nutrizionali-2

Kefir valori nutrizionali e proprietà

Quando pensiamo alle caratteristiche positive di questo preparato, non dovremmo chiederci quali siano ma: “il Kefir cos’è che non fa?” La domanda sorge spontanea quando si scoprono anche solo alcune delle sue funzioni, per esempio è ottimo per chi soffre di celiachia. Infatti degli studi hanno dimostrato che l’assunzione regolare del Kefir aumenta la tolleranza di un organismo “difettoso” al glutine. Anche per tutti coloro che non soffrono di questa patologia, l’assunzione di Kefir può aiutare contro moltissimi batteri che possono attaccare l’intestino e in generale l‘apparato digerente.

Una delle possibili cause della carcinogenesi intestinale è il batterio Fusobacterium nuckeatum. Una ricerca ha evidenziato proprio l’effetto di contrasto che il Kefir ha nei confronti di questo batterio e quindi sulla malattia nelle sue prime fasi. Gli studi hanno dimostrato che l’assunzione di questo preparato rende il nostro organismo molto più forte e resistente andando ad aumentare le difese immunitarie che risulteranno sempre pronte nel combattere diverse tipologie di infezioni.

Oltre a questi effetti molto mirati, il Kefir possiede anche moltissimi minerali come calcio, potassio, magnesio e fosforo. Anche la presenza di vitamina B9 (acido folico) lo rende un vero toccasana per le donne in menopausa e addirittura un alimento quasi indispensabile per le donne incinte. A renderlo un valido alleato per tutte le donne che devono affrontare queste condizioni è la capacità di rafforzare le ossa contro l’osteoporosi. Inoltre il Kefir riesce anche ad alleviare gli sbalzi d’umore. Il Kefir ha ancora tantissimi aspetti positivi, infatti è indicato anche nel curare i problemi bronchiali. Quindi il Kefir è un elemento sano che deve essere preferito rispetto anche a molti integratori proteici.

Adesso che conosci i valori nutrizionali e hai imparato il Kefir cos’è sarai curioso di sapere se è indicato per la tua dieta.

fitness-la-palestra-kefir-cos-e-come-si-fa-proprieta-valori-nutrizionali-3

Kefir per la dieta

Quando si vuole perdere peso si cerca sempre di ricorrere a stratagemmi unendo dieta e fitness. Purtroppo però i regimi alimentari considerati sono talvolta inverosimili e rischiano di minare seriamente la salute. Tra tutti i fantomatici rimedi che si trovano in giro, il Kefir rappresenta sicuramente uno dei più concreti. Di certo l’assunzione del nettare caucasico aiuta il soggetto a smaltire il grasso addominale, che tra tutti è anche uno dei più pericolosi. Però non bisogna limitarsi ad assumere solo del Kefir ma, per potenziarne l’effetto, possiamo integrarlo con verdure ricche di fibre pro-biotiche come i carciofi o la cicoria. Utilizzando questo genere di ingredienti, il livello di grassi e zuccheri che il nostro intestino assorbe tenderà a diminuire.

AVVERTENZA – I contenuti degli articoli di questa rivista non hanno valore prescrittivo, ma solo informativo e culturale. Tutti i nostri consigli e suggerimenti vanno sempre sottoposti all’approvazione del proprio medico.

*NOTA INFORMATIVA SUGLI INTEGRATORI ALIMENTARI Leggere attentamente l’etichetta apposta sul prodotto. In ogni caso richiedi il parere del medico o del farmacista. Il prodotto è controindicato nei casi di patologia epatica, renale, in gravidanza e al di sotto dei 12 anni. Gli integratori non sono da intendersi come sostituti di una dieta variata. Non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età.

Iscriviti alla newsletter