Food

I vari tipi di farine

La farina è un ingrediente spesso utilizzato in numerose ricette, da quelle dolci a quelle salate. È un ingrediente base nella preparazione di torte, biscotti, pane e pasta, inoltre può essere utilizzato anche come addensante. 

In commercio si possono trovare numerose tipologie di farine, adatte a qualsiasi esigenza, ma ognuna di essa è diversa dall’altra in base all’uso che si deve fare. Ad esempio non tutte le farine sono adatte alla preparazione del pane, esistono farine specifiche per la preparazione di dolci ecc.

In questo articolo vedremo nel dettaglio i vari tipi di farine, come e quando utilizzarle anche nel caso si è intolleranti al glutine.

  • Farina 00: per intenderci quella bianca, classica ed è la più utilizzata. Questo tipo di farina subisce un processo, chiamato raffinazione, nella quale vengono eliminate tutte le parti esterne del grano. Vengono perciò eliminati nutrienti come: fibre, germe del grano, vitamine, sali e aminoacidi. Il risultato finale è quello di una farina bianca e sottile ricca di amido e glutine. Usata nella preparazione di pasta fresca, pizza, dolci dalla consistenza soffice, gnocchi, come addensante per creme e sughi, molto meno usata invece per la preparazione del pane. È facile da lavorare, ma se si è intolleranti al glutine è meglio evitarla poiché tende ad innalzare i livelli di glicemia dovuta al suo alto contenuto di glutine.
  • Farina 0: leggermente meno raffinata rispetto a quella 00, ottima nella preparazione di lievitati come: pane, pizza e focaccia.
  • Farina 1: viene prodotta con la macinazione in pietra, contiene maggiori quantità di fibre e germe di grano, ci permette quindi di avere una quantità elevata di sostanze nutritive. Ottima per la preparazione di pane, focacce, pizza e torte.
  • Farina 2: definita anche semi integrale, poiché contiene al suo interno una maggiore quantità di fibre e germe di grano. Rispetto alla farina integrale è più facile da lavorare, perfetta per la preparazione di pizze, focacce, torte salate e pane.
  • Farina integrale: anche questa tipologia di farina viene macinata a pietra, a differenza delle altre farine questa mantiene inalterate le sue proprietà, il che la rende la migliore a livello nutrizionale. In commercio possiamo trovare numerosi tipi di farina integrale come: mais, farro, riso e segale. Il gusto della farina integrale è particolare, ma possiamo utilizzarla nella preparazione del pane nero, focacce e pasta integrale. 
  • Farina di manitoba: ricca di glutine e proteine, ed è perfetta per creare gli impasti. Con questa farina si possono realizzare dei dolci soffici come: panettoni, pandori e brioche. Ideale anche per la preparazione di pane e pizza. è adatta a lunghe lievitazioni, permettendoci di avere lievitati senza bolle, soffici, gonfi e morbidi. Inoltre è consigliabile abbinarla a quella 00.
  • Farina di riso: questo tipo di farina si può trovare sia nella versione bianca che in quella integrale. perfetta per i celiaci poiché priva di glutine. Ideale per la preparazione di biscotti, dolci e pane miscelata insieme ad altre farine. Inoltre può essere utilizzata anche come addensante per salse e creme, senza alterare il sapore.
  • Farina di castagne: questa tipologia di farina ha un apporto calorico elevato, viene prodotta dalle castagne che la rende ricca di carboidrati complessi, amidi, sali minerali, magnesio, ferro, calcio e vitamine ma con un basso contenuto di proteine e grassi. È ottima per preparazioni dolci e salate come: polenta e castagnaccio. Ha un buonissimo profumo, il che la rende perfetta per la preparazione di plumcake, muffin e biscotti. 
  • Farina di grano saraceno: a differenza delle farine di frumento la farina di grano saraceno appartiene alla famiglia delle Poligonacee. Ha un consistenza simile all’orzo e il suo sapore è gradevole. Priva di glutine e spesso utilizzata in piatti tipici come la polenta taragna e pizzoccheri. La possiamo trovare anche in ricette di focacce e torte, mischiandola con altre farine più leggere, così che l’impasto sia più semplice da lavorare. Questa farina inoltre può essere utile nella preparazione di pane e pasta e numerose ricette salate.
  • Farina di kamut: il suo vero nome è grano Khorasan. Contiene meno fibre ed è ricca di glutine e proteine. Questo tipo di farina ha una consistenza leggera, adatta alla panificazione o dolci gonfi e soffici. La possiamo trovare in commercio all’interno di prodotti come: pasta, pane, grissini, piadine ecc.
  • Farina di orzo: l’orzo è un cereale utilizzato in diverse preparazioni, nel caso della farina di orzo è utile nella preparazione di pasta, biscotti e focacce. Se voglia inserirla all’interno di una ricetta per la preparazione del pane è consigliabile abbinarla ad altre farine.
  • Farina di mandorle: utilizzata spesso nella preparazione di dolci, dessert al cucchiaio, biscotti e creme. In commercio la possiamo trovare già in forma di farina, se invece vogliamo prepararla a casa, basterà avere un robot da cucina e tritare finemente le mandorle. La troviamo in dolci tipici come la torta caprese e i biscotti alle mandorle siciliani.
  • Farina di nocciole: anche questo tipo di farina può essere preparato in casa frullando con un mixer le noci precedentemente pelate e sgusciate, prestando attenzione a che non diventi una crema.
  • Farina di avena: adatta a molteplici preparazioni e spesso abbinata ad altre farine.
  • Farina di farro: di sapore molto simile a quella di frumento, ma più saziante. Utile nella preparazione di focacce, pasta, dolci e torte.
  • Farina di ceci: priva di glutine e a basso indice glicemico inoltre è ricca di numerosi nutrienti come: proteine, carboidrati, fibre, grassi, sali minerali, vitamine, magnesio, fosforo, calcio e potassio. Con questo tipo di farina possiamo preparare numerosi ricette golose come la farinata. Inoltre la si può utilizzare come addensante per la preparazione di hamburger e come alternativa alle uova in numerose ricette.
  • Farina di soia: ricavata dalla soia ed è perfetta per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana.
  • Farina di quinoa: se usata per la preparazione di prodotti da forno è consigliabile utilizzare un buon agente lievitante, poiché questa farina ha una scarsa lievitazione. Perfetta quindi anche nella preparazione di biscotti.
  • Farina di miglio: se impastato con le patate si possono creare degli gnocchetti, oppure abbinandola alla farina di frumento si possono preparare delle focacce sfiziose.
  • Farina di cocco: priva di glutine ma ricca di fibre. Perfetta per la preparazione di biscotti, torte dal sapore e profumo di cocco.

Provare e utilizzare tutte queste tipologie di farine ci permette di sperimentare, cambiare e creare numerose ricette dai sapori speciali e particolari, ottenendo piatti ricchi di nutrienti essenziali per il nostro corpo.

Iscriviti alla newsletter