Salute

I benefici di una doccia fredda

Fare una doccia fredda al mattino o in un qualsiasi altro momento della giornata può risultare difficile da fare per molti di noi. L’idea di farsi una doccia fredda può non essere così allettante, soprattutto se ci troviamo nella stagione invernale.

Tuttavia, fare una doccia fredda può apportare numerosi benefici. 

In questo articolo vedremo quali sono i numerosi benefici di una doccia fredda e come farla al meglio.

Come fare una doccia fredda

Le docce di contrasto tra acqua fredda e calda si effettuano nel seguente modo: 

  • Iniziamo con un risciacquo di tutto il corpo con acqua calda.
  • Abbassiamo ora la temperatura  dell’acqua.
  • Iniziamo a risciacquare partendo dalla gamba destra iniziando dalla caviglia. Saliamo gradualmente su tutta la gamba e una volta finito ripetiamo il tutto con la gamba sinistra.
  • Una volta finite le gambe è il momento di passare alle braccia.
  • Iniziamo dalla mano destra e saliamo su fino alle spalle e dall’ascella verso la parte interna del braccio. Ripetiamo il tutto con il braccio sinistro.
  • Infine il resto del corpo prima con acqua calda e poi con acqua fredda.

Ovviamente non consigliamo di passare all’acqua fredda velocemente, evitiamo uno sbalzo di temperatura drastico, ma bensì facciamolo in maniera graduale. Magari le prime volte possiamo leggermente abbassare la temperatura dell’acqua senza farla diventare gelida da subito. 

Piano piano man mano che riusciamo a tollerare quella temperatura per le volte successive lo abbassiamo ulteriormente. 

Doccia fredda: benefici

Sono tanti i benefici che possiamo trarre dal fare una doccia fredda, scopriamoli insieme.

Migliora la circolazione

Alternare getti di acqua calda con quella fredda mentre ci facciamo la doccia può contribuire a migliorare la nostra circolazione. 

Per poter godere di questo beneficio è importante fare una doccia fredda alternando acqua calda con acqua fredda.

Nel momento che utilizziamo l’acqua fredda avviene la vasocostrizione, ossia le nostre arterie e vene di restringono. Questo avvenimento permette al sangue di fluire ad una pressione più alta del solito, migliorando così la circolazione.

Migliorare la nostra circolazione aiuta a prevenire problemi come le vene varicose, l’ipertensione ecc.

Se però soffriamo di pressione alta o malattie arteriose è meglio evitare le docce di contrasto.

Aumenta le nostre difese immunitarie 

Fare una doccia fredda può aiutare nella prevenzione di raffreddori e influenze.

Alternare le 2 temperature di acqua come detto precedentemente aiuta a:

  • Dilatare i nostri vasi sanguigni: con conseguente miglioramento e rafforzamento delle nostre difese immunitarie.
  • Ridurre i dolori muscolari: fare una doccia fredda dopo l’allenamento può essere utile anche per velocizzare il recupero.

L’acqua fredda tende a rallentare la nostra circolazione periferica permettendoci così di affluire tutto il sangue verso gli organi vitali.

Successivamente quando la nostra circolazione riprende normalmente il sangue contiene più ossigeno e i nostri tessuti vengono riparati più velocemente, le nostre funzioni funzioni cerebrali e la nostra respirazione migliorano.

Allevia la depressione

Alcuni studi hanno dimostrato inoltre che fare una doccia fredda può avere effetti positivi per le persone che soffrono di depressione. 

Una doccia fredda favorisce il rilascio di endorfine, migliora quindi il nostro umore, siamo più sereni, concentrati.

Favorisce la perdita di peso 

Il nostro corpo è composto da 2 tipi di tessuto adiposo: 

  • Tessuto adiposo bruno: ossia quello che ci permette di tenere al caldo il nostro corpo nei periodi freddi. Formato da cellule più piccole e svolgono funzioni importanti per il nostro corpo oltre che essere attive metabolicamente. Si trova solo in determinate zone del corpo. La sua produzione aumenta esponendolo a temperature fredde. Nel tentativo di riscaldare il nostro corpo brucia il glucosio. Più è presente questo tipo di tessuto nel nostro corpo e più energia bruciamo, utile perciò per chi vuole perdere peso.
  • Tessuto adiposo bianco: ossia quello che si accumula e che può essere anche la causa di obesità. composto da cellule adipose grandi che si accumulano e crescono. Se si soffre di obesità questo tessuto è presente in maggiore quantità.

Quando facciamo una doccia fredda il primo tessuto adiposo ad attivarsi è quello bruno portando il nostro corpo a bruciare più calorie.

Se facciamo una doccia fredda al mattino appena svegli si può riuscire a trasformare in maniera graduale il tessuto adiposo bianco in bruno favorendo così il dimagrimento.

Mantiene pelle e capelli sani

L’acqua fredda ci permette di far affluire più rapidamente il sangue verso i follicoli, stimolando non solo la crescita ma anche a sigillare le cuticole dei capelli, rendendoli così lucidi e li ripara riducendo la comparsa di doppie punte.

Inoltre stimola i vasi sanguigni, restringendo i pori. Impedisce perciò allo sporco di penetrare e dona alla nostra pelle un aspetto sano.

Regola la temperatura e rigenera il corpo

Fare una doccia fredda permette al nostro corpo di ripararsi tramite la termogenesi, che altro non è che l’aumento di calore corporeo interno, che può risultare utile nel risolvere problemi come la sudorazione eccessiva e la presenza costante di mani e piedi freddi.

Migliora il sistema linfatico

Fare una doccia fredda può migliorare il nostro sistema linfatico, che contribuisce in gran parte nel nostro sistema immunitario a combattere contro le malattie e aiuta nello espellere dalle nostre cellule materiali estranei.

Aumenta i livelli di energia e benessere

Fare una doccia fredda al mattino aiuta a darci la giusta energia per affrontare la giornata oltre che a ridurre i livelli di stress. Fare una doccia fredda al mattino può aiutarci a svegliarci

Doccia fredda: controindicazioni

Fare una doccia fredda non ha controindicazioni per chi è in ottima salute e non soffre di particolari patologie. Se si soffre di problemi cardiaci o altro l’uso di acqua a temperature così eccessivamente basse può portare al peggioramento di questi problemi, meglio quindi evitare e rivolgersi al proprio medico.

Lascia un commento e partecipa alla discussione

Iscriviti alla newsletter