Alimentazione Sana

Come scegliere le proteine in polvere

In commercio al giorno d’oggi si possono trovare numerose tipologie di proteine in polvere. 

Gli integratori proteici sono prodotti utilizzati come supplemento nutrizionale, comodi da utilizzare per colmare il fabbisogno proteico qualora non riuscissimo a farlo con l’alimentazione. Un consumo eccessivo però di queste proteine possono tuttavia creare uno scompenso nutrizionale.

Tuttavia le tipologie di proteine in polvere che possiamo trovare in commercio sono numerose ed è importante saper scegliere quello che possa andare bene per noi e i nostri obiettivi. 

In commercio possiamo trovare proteine in polvere di varia derivazione proteica come:

  • Proteine del siero del latte o whey: utilizzate solitamente come snack post-workout, abbinandole ad una fonte di carboidrati. Di medio/lenta assimilazione e rispetta le quantità proteiche presenti nel latte vaccino.
  • Proteine caseine del latte: possiedono una minor quantità di BCAA (amminoacidi ramificati) e vengono metabolizzate dal nostro organismo in maniera graduale.
  • Proteine dell’uovo: possiedono un buon spettro amminoacidico e un costo molto elevato. Le possiamo trovare sia come ovoalbumine che come uova intere e contengono sia grassi che colesterolo.
  • Proteine vegetali: utili per chi segue un’alimentazione vegana.
  • Proteine della soia: anche queste vengono definite proteine vegetali ma con un valore biologico migliore rispetto alle altre. Le possiamo trovare nella forma isolata e sono di rapido assorbimento.
  • Proteine del grano: ricche di glutammina ma povero di un amminoacido essenziale ossia la lisina.

Molte di esse hanno in aggiunta vitamine, minerali e amminoacidi particolari oltre che la lavorazione diversa.

In questo articolo vedremo alcuni punti da tenere in considerazione prima di acquistare una qualsiasi proteina in polvere.

Sceglierle in base ai nostri obiettivi

È importante avere ben chiaro quali siano i nostri obiettivi prima di prendere una qualsiasi proteina in polvere.

  • Per la perdita di peso: le proteine in polvere possono essere un valido aiuto se non vogliamo eccedere con le calorie assunte e vogliamo aumentare la nostra massa muscolare riducendo quella grassa. 
  • Prima di allenamento: perfette prima dell’allenamento se in piccole quantità e abbinate ad una fonte di carboidrati oltre a favorire la perdita di peso. Bere un frullato di proteine con BCAA prima di un allenamento mattutino ci aiuta ad avere più energia durante l’esercizio. 
  • Dopo l’allenamento: da consumare subito dopo la fine dell’allenamento poiché le cellule del nostro corpo dopo lo sforzo hanno una sensibilità insulinica maggiore. Alcuni studi hanno dimostrato che consumare proteine e carboidrati alla fine di un intenso allenamento aiuti a fornire all’organismo gli amminoacidi necessari oltre ad incrementare la crescita muscolare e riempire le riserve di glicogeno, anche se svolgiamo allenamenti brevi di circa 1 ora. Nel caso l’allenamento duri più di un’ora ad un massimo di 4 ore, le riserve di glicogeno vengono ridotte drasticamente e quindi c’è bisogno di un rifornimento più alto in carboidrati. 
  • Come snack: in questo caso è preferibile utilizzarle in piccole quantità e in base al nostro fabbisogno calorico giornaliero.
  • Come recupero dagli infortuni: le proteine supplementari possono essere un valido aiuto per accelerare la ripresa e soddisfare il nostro fabbisogno proteico senza eccedere con le calorie. In questo caso è preferibile scegliere delle proteine in polvere a basso contenuto di carboidrati con aggiunta di vitamina A, C, E, D, zinco, arginina e calcio.
  • Per migliorare la qualità del sonno: alcuni studi hanno dimostrato che consumare le proteine in polvere prima di andare a letto aiuti a migliorare la qualità del sonno e così la crescita muscolare. In questo caso l’ideale è scegliere delle proteine in polvere privi di grassi o carboidrati.

Gusto e utilizzo

Una volta chiari i nostri obiettivi e aver scelto le nostre proteine in polvere con i valori nutrizionali adatti, possiamo scegliere successivamente il gusto e come e dove utilizzarli.

In commercio si possono trovare numerosi gusti, i più comuni sono:

  • Vaniglia: ottimo da utilizzare insieme ai frullati, farina d’avena, prodotti da forno ecc. Questo gusto è quello più facile da trovare tra le numerose marche di proteine in polvere poichè ha un sapore neutro che non tende a sovrastare in maniera eccessiva il gusto degli alimenti.
  • Cioccolato: se amiamo il cioccolato questo gusto è quello più adatto a noi. Può risultare un sapore troppo forte se abbinato a determinati alimenti, bisogna stare attenti perciò a saperlo abbinare con altri cibi.
  • Altri gusti: oltre alla vaniglia e al cioccolato, che possono definirsi dei gusti standard delle proteine in polvere, numerosi produttori hanno tirato fuori altri sapori nuovi e golosissimi. Un esempio può essere quello alla banana e fragole, caramello, cookies ecc.

Allergie

Se soffriamo di particolari allergie è importante prestare molta attenzione all’elenco degli ingredienti e degli allergeni.

Nel caso stiamo sostenendo una competizione sportiva con controlli anti doping è indispensabile che questo tipo di integratori siano privi di sostanze vietate. 

Sceglierle in base alla dieta che stiamo seguendo

Anche in questo caso è importante controllare i valori nutrizionali e gli ingredienti delle proteine che andremo a scegliere così da avere quelle adatte a noi e ai nostri obiettivi. In commercio ad esempio si possono trovare proteine in polvere vegane a base di proteine della soia ecc..

Confezione

Acquistare delle confezioni enormi di proteine in polvere non è di certo la scelta più consona se dobbiamo viaggiare. In questo caso in commercio si possono acquistare confezioni monoporzione di proteine in polvere comode da portare con sé ovunque.

Lascia un commento e partecipa alla discussione

Iscriviti alla newsletter