Food

Come fare il burro d’arachidi

Le arachidi sono una tipologia di frutta secca ricca di proprietà. Le troviamo da sgranocchiare ad aperitivi o come snack. 

Le arachidi sono i semi di una pianta facente parte delle leguminose. Da questo seme si può ricavare l’olio di arachide utile per le fritture e in alcune ricette.

In commercio si trovano diverse tipologie, da quelle naturali con il guscio o già sgusciate a quelle salate e caramellate.

Le arachidi hanno numerose proprietà e benefici, vediamone alcune:

  • Sono ricche di proteine
  • Forniscono al nostro organismo numerosi sali minerali come: potassio, magnesio, zinco, fosforo ecc.
  • Ricche di vitamina E e fibre
  • Prive di colesterolo: bensì ricche di grassi buoni

Da evitare o limitare è il consumo di quelle in versione salata, poichè un consumo eccessivo può portare a sviluppare malattie come l’ipertensione. Per godere appieno delle sue proprietà si consiglia il consumo di quelle nella versione naturale.

Da tenere in considerazione inoltre che le arachidi sono un alimento calorico, apportano 600 kcal circa per 100 g di prodotto.

Inoltre un consumo eccessivo di questo frutto secco può portare a future allergie.

Burro di arachidi

Il burro di arachidi non è altro che la crema che viene ricavata da arachidi tostate e macinate.

Tipico della cucina americana, viene usata a colazione, come snack, spalmato su del pane, nei frullati e nella preparazione di numerose ricette sia dolci che salate.

In questo articolo vedremo come il burro di arachidi in casa, semplice e senza l’aggiunta di conservanti e grassi saturi.

Ingredienti

Per fare il burro di arachidi dobbiamo procurarci:

  • Arachidi con il guscio: la quantità va in base a quanta crema si vuole ottenere, potete iniziare con 100 o 150 g, la quantità si intende per quelle già sgusciate e pelate.  
  • Frullatore o mixer potente: questo renderà più semplice e veloce la trasformazione delle arachidi in crema.

 Preparazione

  • Sgusciare le arachidi e pelarle togliendo anche la pellicola che le riveste
  • Disporle, evitando che si sovrappongano, in una teglia da forno foderata con carta da forno.
  • Tostare le arachidi in forno statico preriscaldato a 170° per circa 10/15 minuti. Oppure in padella per 5/10 minuti. In entrambi i casi bisogna stare attenti a non bruciare le arachidi.
  • Una volta tostate disporle in una ciotola e farle raffreddare.
  • Una volta raffreddate versarle in un mixer.
  • Frullare il tutto, fino a ridurle in polvere. 
  • Continuare a frullare finchè piano piano noterete che assumerà una consistenza cremosa. Mentre le arachidi frullano rilasciano i loro oli naturali, continuare a frullare fino a che non diventa della consistenza desiderata.
  • Una volta pronta la crema, versarla in un vasetto di vetro e chiudere.

Il passaggio della tostatura delle arachidi si può saltare se si acquistano arachidi già pelate e tostate, assicuratevi soltanto che non siano salate.

Se si utilizzano mixer o frullatori poco potenti si può aggiungere dell’olio di semi di arachide, per renderlo più cremoso. Se invece si desidera una versione più croccante, si può aggiungere alla fine qualche arachide tritata grossolanamente.

Inoltre se si vuole preparare una crema di arachidi dolce si può aggiungere del miele.

Conservazione

Per conservare al meglio il burro di arachidi, vi consigliamo di metterlo in un luogo lontano da fonti di calore. Se notate che sopra si forma del residuo oleoso, è l’olio contenuto naturalmente nelle arachidi, basterà mescolare per bene il tutto con un cucchiaino.

Il burro di arachidi si conserva per molto tempo, basterà stare attenti all’odore se nel caso lo avete da tanto tempo in dispensa. Sconsigliamo di congelare la crema.

Iscriviti alla newsletter