Salute

Benefici di un bagno caldo per uno sportivo

I magici benefici di un bagno caldo (che vale quanto un’ora di sport)

Il piacere di un bel bagno caldo, specie nelle serate più fresche, non è neppure da descrivere, ora uno studio inglese della Loughborough University, pubblicato sulla rivista Temperature, attribuirebbe alla calda immersione anche un effetto brucia-calorie, con benefici simili a quelli di una sana attività fisica.

Non è un invito alla sedentarietà o a fare del bagno un momento sportivo, giustificando pigrizia o poca voglia di palestra, bensì a cogliere dalle due attività i massimi benefici con una efficace sinergia.

Prima un po’ di movimento, secondo le regole del vivere sano, e poi un tuffo in una profumata, morbida schiuma rilassante.

Purché il bagno sia lungo e molto caldo

C’è chi lo preferisce rapido e tiepidino e chi invece nell’acqua ama crogiolarsi: chi avrà la meglio, tra i due?

Dipende dai gusti personali, ma sembra che anche la scienza abbia la sua preferenza: un bagno lungo e rilassante sembrerebbe avere anche benefici pari a quelli ottenibili, ad esempio, da una camminata di mezz’ora o da un giro in bicicletta di un’ora circa.

A fare la differenza, però, sono due elementi: la durata del relax in vasca, che deve essere quanto meno di un’ora, e la temperatura dell’acqua, non inferiore a  40°C.

Senza nulla togliere alla durata, è soprattutto il calore che emanerebbe i migliori benefici all’organismo, contribuendo da un lato a controllare meglio la concentrazione di zucchero nel sangue e dall’altro aiutando a smaltire all’incirca 140 calorie, quelle che si perdono durante una tradizionale attività fisica moderata.

Come a dire che un’ attività passiva, quale un rilassante bagno caldo, e una attività faticosa e attiva, come la bici, riuscirebbero ad agire sul metabolismo in maniera simile. In più il bagno caldo avrebbe vantaggi migliori nel limitare il picco glicemico (cioè i livelli di zucchero nel sangue) dopo pranzo, almeno a quanto sostiene un gruppo di ricercatori inglesi.

Effetti anti-infiammatori

Ma non è tutto, perché il bagno caldo, come l’attività fisica, sembrerebbe aiutare anche a controllare stati di infiammazione cronica, come quelli associati al diabete, ad esempio. Patologia verso cui si avrebbero benefici effetti anche in caso di calore passivo.

Lo dimostrerebbe un secondo studio apparso sul Journal of Applied Phisiology, sempre a opera dello stesso gruppi di ricercatori inglesi, che evidenzia come il semplice calore del bagno caldo sia in grado di attivare anche la produzione di ossido di azoto, una sostanza naturale che abbassa la pressione del sangue, proteggendo i vasi sanguigni e dunque la salute del cuore.

Tutti possono trarre vantaggio da un bagno caldo ma in particolar modo la popolazione diabetica, più in deficit di azoto rispetto ai sani, e dunque maggiormente predisposta a sviluppare problemi cardiocircolatori. 

Come preparare un bagno rilassante: consigli e prodotti da utilizzare

A fine giornata preparare un bagno rilassante è l’ideale per liberarsi da stress e tensioni accumulate durante il giorno, ma, cosa ci occorre per preparare un bel bagno rilassante?

Ciò di cui abbiamo bisogno è una vasca da bagno, candele e musica per creare il giusto ambiente, sali da bagno e oli essenziali rilassanti e dei morbidi e freschi asciugamani in cui avvolgersi alla fine per prolungare il nostro benessere. Basta davvero poco per abbandonarsi e creare un momento di relax solo per noi.

Ecco qualche accortezza, da adottare prima di entrare in vasca, per creare la giusta atmosfera che ci farà sentire accolti e coccolati ancor prima di cominciare.

  • Allestite la stanza da bagno in maniera calda e accogliente;
  • Accendete qualche candela profumata posizionandola in zone sicure e predisponete degli asciugamani morbidi e caldi, tenendoli a portata di mano;
  • Preparate un sottofondo con la vostra musica preferita, o scegliendo quella ayurvedica o indiana: tenete sempre lo stereo in una postazione sicura e lontano dall’acqua;
  • Sistemate un cuscinetto gonfiabile o una asciugamani arrotolato a bordo vasca per appoggiare la testa;
  • L’atmosfera per il vostro bagno relax è pronta: l’insieme degli stimoli olfattivi, termici e visivi stimolerà la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere, allontanando lo stress.

Cosa mettere in vasca? Oli essenziali o sali da bagno? 

Gli oli essenziali, oltre a rilassare aiutano anche ad idratare e nutrire la pelle, se volete utilizzarli procedete in questo modo: una volta riempita la vasca versate 4 o 5 gocce del vostro olio essenziale preferito: la lavanda aiuta a ridurre stress e ansia ma sono consigliati anche rosa, bergamotto, gelsomino, camomilla e mandarino.

All’olio essenziale aggiungete anche un cucchiaio di olio vegetale a vostra scelta come quello di mandorle o di jojoba. Se ai benefici degli oli essenziali volete aggiungere anche quelli della cromoterapia, aggiungete dei petali di rose o di frutta essiccata.

I fiori di camomilla e lavanda hanno anche un effetto calmante e decongestionante e sono l’ideale prima del riposo.

I sali da bagno aiutano invece a rilassare i muscoli, se non li avete in casa potete utilizzare un pugno di sale da cucina o 2 o 3 cucchiai di sale rosa dell’Himalaya

Una volta usciti dalla vasca asciugatevi bene e applicate una crema idratante o nutriente con un leggero massaggio, oppure optate per un’acqua corpo.

Un’alternativa fai da te

I benefici dell’acqua calda abbinata all’olio essenziale di lavanda erano conosciuti già dagli antichi romani che frequentavano le terme non solo come trattamento di bellezza ma anche per apportare benessere al loro organismo favorendo il relax. Chi vuole può quindi provare questa ricetta fai da te rilassante e tonificante.

Per realizzarla vi occorrono: bicarbonato, olio essenziale di lavanda, argilla oro.

Mettete in una ciotola due cucchiai di bicarbonato, un cucchiaio di argilla oro e 30 gocce di olio essenziale di lavanda. Miscelate con una spatola di legno. Una volta riempita la vasca da bagno versate il composto nell’acqua e rilassatevi in vasca per almeno 15 minuti. Le particelle dorate dell’argilla doneranno al vostro bagno un prezioso tocco di classe.

Lascia un commento e partecipa alla discussione

Iscriviti alla newsletter