Alimentazione Sana

Avocado: proprietà e benefici

L’avocado viene definito un frutto ad alto valore nutritivo. Ricco di numerosi benefici e proprietà, diventato con il passare degli anni un alimento consumato da molte persone, atleti e anche per chi segue una dieta sana e varia.

In questo articolo vedremo i benefici e le proprietà di questo importante alimento.

Avocado proprietà nutrizionali

L’avocado è un frutto che contiene meno acqua, zucchero e acidi idrosolubili, ricco invece di grassi e vitamina E.

Ha una polpa di color giallo con al centro un nocciolo di color marroncino.

L’avocado è altamento energetico, un frutto di grosse dimensioni può fornire circa 500/600 kcal, composte principalmente da grassi di cui una modesta percentuale sono saturi mentre prevalgono quelli monoinsaturi, con un’alta quantità di omega 9. Inoltre l’avocado è ricco di: 

  • fibre
  • fitosteroli 
  • vitamine: B5, B6, K E e C
  • folati
  • potassio 
  • magnesio
  • zinco
  • manganese
  • fosforo

Non contiene invece:

  • colesterolo
  • lattosio e glutine

Avocado benefici

Il suo elevato contenuto di fibre garantisce:

  • il senso di sazietà
  • una cura contro la stipsi o stitichezza
  • un ostacolo nell’assorbimento e riassorbimento del colesterolo e sali biliari
  • un buono stato della flora batterica

Inoltre possiede numerosi benefici di cui:

  • antiossidante: grazie alla vitamina C ed E;
  • supporta il sistema immunitario;
  • antiemorragico: grazie alla vitamina K;
  • migliora l’equilibrio idro-salino del nostro organismo: poichè ricco di acqua, potassio e magnesio. Utile in caso di sport intensi e prolungati in cui si suda molto;
  • è perfetto per chi pratica sport: grazie al suo elevato contenuto di potassio controlla la pressione sanguigna; 
  • dà energia: la polpa dell’avocado contiene vitamine B6 e B5, 2 nutrienti che si occupano della trasformazione dei carboidrati in energia. Perfetta quindi per chi svolge attività fisiche intense e di resistenza.

Avocado e dieta

Le sue caratteristiche nutrizionali rendono l’avocado simile ad una qualsiasi frutta secca, perciò possiamo utilizzarlo in sostituzione di queste. Perfetto per chi segue una dieta vegana o vegetariana.

Non ha particolari controindicazioni in presenza di malattie come: diabete mellito tipo 2, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia. Ottimo anche per coloro che hanno particolari intolleranze al lattosio, glutine e istamina.

Consumazione

Una porzione media di questo alimento è di circa 50 g. Quando è maturo la sua consistenza è morbida e cremosa. Viene spesso utilizzato in salse (guacamole), frullati, gelati alla frutta, macedonie o come contorno in piatti unici, insalate, sushi  e panini.

Si consiglia il consumo dell’avocado a crudo poiché se viene riscaldato può rilasciare sostanze amare.

In commercio si può trovare anche l’olio di avocado, utilizzato sia in ambito cosmetico che alimentare.

A livello cosmetico l’olio di avocado è un ottimo nutriente per la pelle, perfetto quindi per chi ha la pelle secca e ruvida poiché restituisce l’elasticità e il tono della cute.

Per quanto riguarda in ambito alimentare il consumo di olio di avocado viene utilizzato a crudo, come olio da condimento e da frittura.

Conservazione

Un avocado maturo lo si riconosce quando, con una leggera pressione il frutto risulta morbido.

Per rallentare il processo di maturazione si può conservare in frigorifero. La sua polpa una volta matura e tagliata tende ad un rapido imbrunimento poiché si ossida a contatto con l’aria. È consigliabile in questo caso spruzzare del succo di limone sopra la polpa.

Iscriviti alla newsletter