Sport

8 ragioni per cui non ottieni i risultati che vuoi in palestra

Se siete anche voi tra quelli che non vedono risultati nonostante tutto l’impegno e la fatica durante l’allenamento in palestra, molto probabilmente state commettendo qualche errore, eccone di seguito 8, non cosi ovvi.

1. Non pianificare il giusto allenamento per il vostro corpo

Quando si vuole raggiungere un obiettivo, avere un piano è fondamentale. Non basta andare in palestra e aspettarsi dei risultati, va pianificato un allenamento basato sui vostri obiettivi di fitness e su dove vorrete arrivare nel medio periodo, diciamo 6 mesi.

Ogni fisico è differente e risponde in modi diversi alla nutrizione e all’esercizio. Ad esempio, il regime di allenamento di un endomorfo (grasso corporeo elevato), sarà drasticamente differente da quello di un ectomorfo (naturalmente magro), infatti la maggior parte degli individui che hanno avuto successo, hanno attraversato un lungo percorso di tentativi per trovare l’allenamento migliore.

Se siete un ectomorfo vi sarà difficile accrescere la massa muscolare, quindi una dieta ricca di carboidrati e grassi, assieme a un allenamento prevalentemente con i pesi e con poca attività cardio, andrà meglio per costruire un fisico magro e tonico.

Per coloro invece con un fisico endomorfo (dov’è difficile perdere grasso), una dieta con pochi carboidrati e grassi, ricca di proteine, insieme a un allenamento cardio regolare ad alta intensità, e a un allenamento con i pesi, sarà migliore per il raggiungimento dei propri obiettivi.

2. Troppo allenamento, troppo velocemente e con poco recupero

Al corpo piace rimanere in uno stato regolare, vuol dire che stressandolo hanno luogo svariati cambiamenti metabolici e neurologici e si verifica un adattamento per mantenervi sani e felici.

Fare troppo, troppo velocemente e passare ore in palestra, può colpire in modo negativo il vostro metabolismo e dire al vostro corpo di trattenere nutrienti e depositi di grasso per sopravvivere. Non solo, ma fare troppo può avere un effetto catabolico, e quando il corpo rimane senza carburante la sua unica opzione è quella di utilizzare la massa muscolare guadagnata duramente.

Per vedere cambiamenti, il vostro corpo ha bisogno di recuperare a dovere, quindi i giorni di riposo sono essenziali, anche se ogni tanto vorreste continuare ad allenarvi! Il riposo permette ai vostri muscoli di adattarsi e cambiare, questo non solo significa che vedrete cambiamenti fisici allo specchio, ma li vedrete e sentirete anche durante la performance.

3. Esecuzione scorretta

Non è una sorpresa che l’esecuzione scorretta degli esercizi di allenamento è uno dei più comuni errori in palestra. Allenarsi con una scorretta esecuzione può modificare totalmente il gruppo muscolare su cui state lavorando.

Gli stacchi sono un buon esempio: se sollevate il bilanciere usando la parte bassa della schiena troppo presto, non spingendo con i talloni e sollevando con glutei e femorali, non solo rischiate di infortunarvi, ma lavorerete principalmente sulla parte alta del corpo non facendo lavorare a dovere la parte bassa.

Fate una ricerca per capire come svolgere gli esercizi correttamente prima di andare in palestra. Se non siete ancora certi riguardo la corretta esecuzione, fatevi osservare da qualcuno, è meglio essere la persona che chiede un po’ di assistenza, piuttosto che quella che esegue scorrettamente gli esercizi o peggio ancora quella che si fa male.

5. Non sollevare carichi abbastanza pesanti

Talvolta uno degli errori in palestra che vi impedisce di fare progressi è esagerare con i carichi. Molte persone sono vittime della solita routine “3 serie da 10-12 ripetizioni”. Ma come già detto, il vostro corpo si abitua alla routine. Se volete vedere risultati avete bisogno di sovraccaricare i muscoli e le fibre, e promuovere la produzione dell’ormone della crescita.

Per farlo dovete concentrarti sia sulla forza sia sulla resistenza. Questo vuol dire alternare serie da 12 ripetizioni con serie a basse ripetizioni e carichi alti. Sollevare carichi maggiori  non vi farà diventare grandi e grossi ma promuoverà la crescita muscolare e la perdita di grasso.

6. Mangiare troppo o non abbastanza

Questo è uno degli errori che probabilmente vi sta impedendo di vedere risultati. Di solito si pensa “Ho lavorato duramente” per poi concedersi un pezzo di torta. In effetti, il cosiddetto “cheat meal” una volta a settimana va benissimo ma qualche extra qua e là andrà a pesare sul vostro introito calorico totale.

Quando si parla di cardio, non fate caso alle calorie riportate sul display della macchina che state utilizzando, spesso è un valore particolarmente inaccurato. Se volete tenere traccia delle calorie bruciate, un metodo migliore è quello di usare un cardiofrequenzimetro.

Se volete perdere peso dovete essere certi di avere un deficit calorico: vuol dire bruciare più calorie di quelle introdotte. Quindi assicuratevi di tracciare accuratamente le calorie consumate durante la giornata (facendo attenzione a mangiare abbastanza da soddisfare il vostro metabolismo basale! Altrimenti il corpo andrà in uno stato catabolico e si affamerà), e non sovrastimate l’allenamento che svolgete in palestra.

Tuttavia non bisogna esagerare e non dovete passare dal ridurre le porzioni per stare più leggeri, al cominciare a saltare i pasti. Da mangiare molto meno di quanto si dovrebbe fare a saltare i pasti, il passo è molto molto breve…ma questo è sbagliatissimo! Il nostro fisico ha bisogno di calorie e sostanze nutritive per poter funzionare.

Se il metabolismo si blocca, è perché il nostro corpo, data la scarsità di cibo, per difendersi si mette “in riserva”, e in questo modo, non solo appena ricominceremo a mangiare senza assurde restrizioni assimileremo tutto con gli interessi, ma ci impedirà anche di vedere i risultati, nonostante tutti gli sforzi degli allenamenti. In conclusione, più il metabolismo è lento e più i grassi non vengono bruciati.

7. Stress e affaticamento

Quando siete sovraffaticati e stressati innanzitutto non recuperate adeguatamente, di conseguenza sarà difficile notare cambiamenti fisici e miglioramenti.

Non solo, essere stanchi influenza negativamente l’energia a disposizione per l’allenamento, questo significa che nonostante siate esausti, l’energia bruciata durante l’allenamento non è abbastanza per farvi progredire al massimo. Allenarsi e nutrirsi a dovere sono solo due parti dell’equazione, dovete anche essere certi di dormire bene e per un minimo di 7 ore.

Una carenza di sonno e uno stile di vita frenetico portano a un aumento dei livelli di cortisolo. Il cortisolo influenza proporzionalmente l’insulina, questo significa una maggiore oscillazione dei livelli di zucchero nel sangue e un maggiore deposito di grasso – specialmente nella zona addominale.

Per ridurre il cortisolo, potete utilizzare alcuni integratori come: magnesio, cromo e la Vitamina D, che aumenta i livelli di serotonina nel sangue.

8. Fare soltanto cardio

A discapito di quello che in tanti pensano, completare soltanto delle sessioni cardio non vi aiuterà a raggiungere gli obiettivi tanto desiderati. Il motivo di base è che gli allenamenti di resistenza o con i pesi, aiutano a costruire del tessuto muscolare magro utile a stimolare il metabolismo.

Il nostro corpo inoltre, continua a bruciare grassi anche dopo aver terminato un allenamento, cosa che durante gli allenamenti cardio non avviene. La motivazione principale è l’eccesso di consumo di ossigeno nel nostro “post” allenamento.

Quindi, sebbene il cardio sia un ottimo punto di partenza per iniziare a raggiungere i vostri obbiettivi di rimettervi in forma, e un ottimo modo per aumentare la resistenza fisica, da solo non è propriamente il modo migliore per tonificare in modo sano e diventare più forte.

Soprattutto considerando che avere muscoli più sviluppati è vantaggioso per molteplici motivi, non solo perché ci permette di affrontare allenamenti più intensi, ma anche perché ci aiuta ad avere un dispendio di energie maggiore. E la regola è: maggior dispendio di energie = maggior consumo di ossigeno = più grassi bruciati!

Iscriviti alla newsletter