Salute

6 miti sull’obesità

Dal 1980 i tassi di obesità globali sono raddoppiati e ogni giorno sono sempre di più le persone che combattono contro questa malattia. La vita frenetica, la mancanza di movimento e l’assunzione di cibi preconfezionati o ricchi di zuccheri raffinati sono una delle cause. 

Il modo in cui mangiamo incide moltissimo, sia sulla nostra salute fisica che mentale sia sul nostro umore. Fare scelte alimentari intelligenti e svolgere attività fisica regolare possono aiutarci a mantenere un peso sano e ridurre così anche malattie croniche come il cancro. Per poter avere un peso sano e migliorare il nostro stato fisico possiamo rivolgerci ad un nutrizionista capace di fare una dieta su misura per noi, possiamo inoltre adottare un diario alimentare dove segnarci ciò che mangiamo durante la giornata e così avere un’idea sulle scelte che facciamo quotidianamente.

Esistono numerosi metodi per perdere peso, alcune frasi come: mangiare più frutta e verdura, bere più acqua, non saltare mai la colazione ecc. sono frasi che ci sentiamo dire spesso quando si sceglie di dimagrire.

Non esistono soluzioni rapide e miracolose, in questo articolo parleremo dei vari miti che girano intorno all’argomento riguardo l’obesità e su cosa fare o non fare per perdere peso, vedremo inoltre nello specifico cosa sia vero o falso

1 Solo seguendo la dieta si potrà uscire dall’obesità per sempre.

Falso! Se si vuole perdere peso è importante impegnarsi a cambiare vita prima di seguire una qualsiasi dieta data dal nostro nutrizionista. Seguire una dieta non basta, ci vuole una buona volontà nel seguirla e soprattutto iniziare anche a fare attività fisica. Se iniziamo a metterci i bastoni fra le ruote con scuse come “non ho tempo” è ovvio che dopo qualche giorno o una settimana molliamo tutto sia dieta che allenamento. Non si tratta solo di andare dal nutrizionista e avere una dieta che ci farà perdere peso. Bisogna innanzitutto imparare a mangiare, conoscere gli alimenti, informarci e capire quali sono quelle abitudini che ci impediscono di migliorare e cambiare e che non ci permettono di avere una buona salute e il fisico che vogliamo. Questi piccoli cambiamenti e scelte con il tempo diventeranno il nostro stile di vita e non avremmo più bisogno di sentirci legati a diete o altro, ma bensì sapremo camminare da soli con le nostre gambe senza dover cercare diete, alimenti o bevande miracolose e avere così con il tempo e la costanza un corpo in salute.

2 Saltare la colazione è utile per dimagrire e perdere peso.

Molte persone credono che saltare la colazione è un metodo semplice per ridurre le calorie totali assunte durante la giornata. Niente di più sbagliato, anzi, saltare la colazione ci porta a consumare e spesso ad esagerare con le quantità negli altri pasti. Inoltre la scelta degli alimenti è importante, con colazione non si intende il classico cappuccio e brioche al bar, ma bensì fare scelte più consapevoli. Esempi di colazioni che ci permettono di avere le energie necessarie per affrontare la giornata sono tante, se il tempo è ridotto possiamo consumare anche del semplice yogurt greco accompagnato da frutta, qualche frutto secco e dei cereali, questo è solo un esempio, ma sono tante le opzioni rapide e salutari che possiamo trovare.

3 Mangiare nei minuti prima di andare a letto contribuisce all’aumento di peso.

Avete presente la frase: non mangiare dopo le 20? Ecco, questa è una delle frasi più conosciute e messe in atto da coloro che vogliono perdere peso. È vero che mangiare e andare poco tempo dopo a dormire può causare disturbi del sonno dovuto alla digestione, in questo caso consumare alimenti non troppo pesanti sarebbe la soluzione. Tuttavia ciò che ci permetterà di perdere peso non è tanto l’orario di quando decidiamo mangiare, ma bensì sono importanti la quantità e la qualità delle calorie e degli alimenti che consumiamo giornalmente a fare la differenza.

4 Mangiare più frutta e verdura è la soluzione per perdere peso.

Aumentare le quantità di frutta e verdura è utile poiché ci mantiene più sazi a lungo. Bisogna però tener conto che anche esagerare con le quantità di queste ci può portare ad un eccesso di fibre e zuccheri della frutta che non sono proprio l’ideale quando si cerca di perdere peso. Tuttavia se siamo già in una situazione in cui non consumiamo tanta frutta e verdura la cosa giusta sarebbe aumentare un po’ di più le quantità di queste e successivamente abbinarle ad altre fonti come: cereali e proteine, così da garantire un apporto di vitamine e nutrienti essenziali al corretto funzionamento del nostro organismo.

5 Fare gli spuntini contribuisce all’aumento di peso e all’obesità.

Questa è una affermazione sia vera che falsa, fare gli spuntini ci può aiutare ad arrivare meno affamati al pasto successivo, a patto che questi spuntini siano sani, ricchi di proteine e che non superano le 150 / 200 kcal. Se i nostri spuntini sono molto calorici e composti principalmente da cibi confezionati non saranno di certo salutari e soprattutto sono anche più calorici con aggiunte di zuccheri e grassi inutili. Un ottimo spuntino può essere ad esempio una banana con una porzione di frutta secca come arachidi, mandorle ecc. Oppure del semplice yogurt con della frutta secca o fresca, evita gli yogurt che abbiano già la frutta al loro interno, spesso nascondono una quantità di zuccheri più elevata rispetto a quella che contiene la normale frutta.

6 Bere molta acqua riduce l’assunzione di cibo, portandoci a perdere peso indipendentemente da altri cambiamenti.

Non è del tutto vero, l’ideale sarebbe capire quando effettivamente abbiamo fame e quando abbiamo sete. Ognuno di noi ha bisogno di una determinata quota di liquidi in base a diversi fattori come: età, sesso, peso, altezza e livello di attività fisica. Il nostro consiglio è quello di idratarsi in maniera corretta senza pensare che se assumiamo tanta acqua potremmo perdere peso.

Iscriviti alla newsletter