Salute

10 alimenti per mantenere un intestino sano

Il nostro microbioma intestinale è composto da 100 mila miliardi di microrganismi. I batteri buoni che compongono la nostra flora batterica intestinale sono utili al nostro corpo contro problemi di salute come l’artrite, la depressione, il cancro e le malattie cardiovascolari.

Avere un microbioma intestinale sano è un fattore importante per la nostra salute generale. Lo zucchero, la carne rossa ecc. possono provocare danni al nostro microbioma intestinale, un’alimentazione sana invece, ricca di fibre, può aiutarci a ripristinare la salute del nostro intestino.

Ecco allora 10 alimenti da introdurre nella nostra alimentazione che possono aiutarci ad avere un intestino sano e di conseguenza migliorare la nostra salute generale.

Banana

Le banane sono un frutto ricco di potassio e contiene 2 tipologie di fibre:

  • Pectina: con la funzione di migliorare la nostra digestione.
  • Amido resistente: ottimo per i batteri buoni del nostro intestino. Presente in maggiori quantità nelle banane acerbe.

Ceci

I ceci sono una tipologia di legume molto versatile, li possiamo mangiare all’interno di insalate oppure nella preparazione del hummus. Sono una fonte eccezionale di prebiotici a base vegetale soprattutto in quelli secchi in cui sono presenti in quantità maggiori.

Kefir

Il kefir è una bevanda a base di latte fermentato e ricca di fermenti lattici. Ricca inoltre di proteine, calcio, magnesio, vitamina B12 e numerosi ceppi di batteri e lieviti che contribuiscono ad avere un’intestino sano. 

Mela

Le mele contengono la pectina e fibra solubile utili a: 

  • Migliorare la resistenza all’insulina
  • Abbassare il colesterolo 
  • Mantenere sazi più a lungo

Frutta secca

Mandorle, noci pecan e noci sono un’ottima fonte di fibre e fornisce al nostro corpo importanti nutrienti utili alla digestione e alla salute generale del corpo.

Legumi

I legumi sono un alimento ricco di fibre che contribuiscono al corretto funzionamento della barriera intestinale. Introdurre un’ampia varietà di legumi (fagioli borlotti, fagioli neri, lenticchie ecc.) nella nostra alimentazione è la scelta migliore.

Topinambur

Il topinambur è una tipologia di ortaggio a radice ed è considerato un prebiotico utile ad alimentare i batteri buoni presenti nel nostro intestino. Inoltre riduce i livelli di colesterolo nel sangue e previene danni alle cellule.

Semi di girasole

Attenzione da preferire quelli naturali e non quelli salati. I semi di girasole sono un’ottima fonte di fibre e antiossidanti (selenio e vitamina E). Possiamo aggiungerli alle nostre insalate o mangiarli direttamente crudi.

Cereali integrali

Un’alimentazione ricca di cereali integrali, avena, riso, e bulgur aiuta a migliorare il microbiota intestinale. Oltretutto migliora le nostre difese immunitarie e riduce eventuali infiammazioni. 

Yogurt

Lo yogurt è ricco di prebiotici contenente batteri buoni come i lattobacilli e i bifidobatteri che contribuiscono a mantenere in salute il nostro apparato digerente. Inoltre lo yogurt è ricco di calcio, proteine e vitamina D. è consigliabile consumare lo yogurt bianco senza zuccheri aggiunti per poter godere appieno delle sue proprietà nutritive.

Iscriviti alla newsletter